Macerata, continua il caso dei lavoratori fantasma

Non c’è pace nei cantieri delle Sae. Ancora lavoratori fantasma nei cantieri delle casette del maceratese: sempre sottopagati, alcuni senza contratto e senza i regolari versamenti. Altri con termini non chiari di impiego. Nove in tutto. Si ripete la stessa scena che, a dicembre, aveva portatola Cgil a puntare il dito contro le condizioni di lavoro di due operai: uno italiano, l’altro romeno, impiegati nei cantieri Sae a Ussita, dalla ditta Europa, consorziata di Gips, a sua volta subappalto di Arcale.

Il lavoratore italiano era senza stipendio e busta paga, mentre l’altro era infortunato ma l’incidente non risultava da nessuna parte. …read more